Diagnostica per immagini

La Risonanza Magnetica aperta è una tecnica d’esame altamente sofisticata che permette di visualizzare l’articolazione oggetto di studio mentre si muove. E’ in grado di mostrare i movimenti volontari ed involontari delle componenti anatomiche, permettendo di raccogliere informazioni non solo morfologiche ma anche funzionali, utili per una migliore e più precisa diagnosi.

L’ecografia è un sistema di indagine diagnostica per immagini che utilizza ultrasuoni e non comporta l’esposizione a radiazioni.
E’ un’indagine strumentale priva di controindicazioni e trova applicazione anche nell’ambito della prevenzione.
Nella patologia articolare dolorosa e/o disfunzionale può essere necessario somministrare, all’interno della cavità articolare, delle sostanze antinfiammatorie o lubrificanti quali, ad esempio, il cortisone o l’acido ialuronico.

E’ un esame non invasivo che consente di studiare le vene degli arti inferiori (principalmente) ma anche degli arti superiori . Questo esame ci permette di individuare l’insufficienza venosa cronica legata a patologie postflebitiche, oppure all’insufficienza della grande safena, la cui incontinenza provoca spesso le varici degli arti inferiori. Riveste un ruolo di primaria importanza nel sospetto della trombosi venosa profonda la cui diagnosi precoce e la pronta terapia consentono di prevenire e ridurre il rischio di embolia polmonare.